Concerto di Maggio a Carsoli

Musiche per organo, tromba e soprano dal barocco ad oggi

Venerdì 24 maggio presso la Chiesa di S.Vittoria alle ore 18:30 concerto per organo, tromba e voce nell’ambito del progetto Officina delle Arti, nato dalla collaborazione tra la cooperativa sociale Bubusettete, l’associazione il Mondo in una Stanza APS ASD e l’associazione culturale Stazione Musica, e con il patrocinio del Comune di Carsoli

La combinazione tromba e organo, che al primo approccio può apparire inusuale e curiosamente originale, vista più da vicino diviene logica: si tratta di due strumenti ad aria, e sono i meglio predestinati a mescolare i loro timbri. Con le sue possibilità quasi inesauribili nei registri e nelle loro combinazioni, l’organo offre una tavolozza di colori particolarmente estesa, una varietà di espressioni che ne fa il partner ideale della tromba. La tromba, nel periodo barocco, era considerata lo strumento più vicino alla voce umana, essendo quest’ultima lo “strumento” più vicino a Dio, in quanto creata da egli stesso. Lontana dalla costruzione moderna, la tromba barocca era uno strumento di estrema difficoltà e i solisti dell’epoca ammaliavano le corti di tutta Europa. Celebri le sfide di virtuosismo tra i trombettisti e i castrati famosi (il caso più eclatante del leggendario Farinelli che sfidò il trombettista sul brano “Si suoni la tromba”, in programma stasera). Tutti i compositori dell’epoca, fra i quali Bach, Telemann e Handel, scrissero pagine di rara bellezza per questo strumento
Il programma del concerto è in gran parte basato su opere del periodo Barocco, ma comprende anche brani del Novecento.

Gli interpreti

Claudio Di Massimantonio, nato a Teramo ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “B.Marcello” di Venezia sotto la guida di Sergio de Pieri per l’Organo e Pellegrino Ernetti O.S.B. per la Prepolifonia. Successivamente ha seguito corsi di perfezionamento con i più prestigiosi maestri del panorama internazionale in Italia ed in Europa.
Tiene Corsi di Organo e Seminari sulla monodia liturgica. Collabora in veste di direttore artistico con varie associazioni musicali italiane ed è socio fondatore e Direttore Artistico dell’Interamnia Festival di Teramo e del Festival Internazionale Organistico d’Abruzzo. Si occupa inoltre della metodologia di restauro di organi storici e della progettazione di nuovi.

Attivo come solista in duo e in formazione da camera, viene regolarmente invitato a tenere concerti in Italia e all’estero. Ha partecipato, ottenendo lusinghieri apprezzamenti dalla critica specializzata a Festivals e Rassegne internazionali in Europa, Stati Uniti e America centrale.

È Vicedirettore e titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “A.Casella” di l’Aquila.

Valerio Marcangeli, si laurea al Conservatorio di l’Aquila con lode eseguendo il secondo concerto brandeburghese di Bach, ritenuta la composizione più impegnativa per tromba. Ha eseguito lo stesso pezzo per la commemorazione, ad un anno dalla scomparsa, di Sandro Verzari, a Ronciglione nel 2008. Ha studiato e seguito masterclass con i più importanti trombettisti e didatti italiani e mondiali come M.Sommerhalder, A.Lucchi, F.Fabrizi, D.Simoncini, G.Parodi, A.Tofanelli, ecc.

Nel 2008 è finalista al concorso internazionale di tromba “S.Verzari”.
Ha collaborato con varie orchestre italiane fra le quali Orchestra Roma Sinfonietta, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Arts Academy Orchestra Sinfonica di Roma, ecc. È stato diretto da direttori come R. Muti, E. Morricone, N. Piovani. Ha registrato numerose colonne sonore per il cinema italiano e straniero (N.Moretti, W. Allen, ecc). Dal 2017 è trombettista presso l’Orchestra Notturna Clandestina (ONC), con la quale ha inciso un disco per Decca Records. Il Rave di Musica Classica del 2018, tenuto dall’ONC, è stato trasmesso da Radio3.

Nel 2019, in occasione del 2° Rave di Musica Classica, si è esibito anche come solista, accompagnato dall’ONC, in diretta tv, sempre con la collaborazione di Radio3.

Yuri Takenaka , soprano e pianista, dopo aver conseguito la laurea in canto e pianoforte presso l’Università di Belle Arti e Musica di Aichi (Giappone), prosegue i suoi studi a Roma presso il Conservatorio di Musica “S. Cecilia” dove ottiene i diplomi di pianoforte, di canto lirico e di musica da camera in qualità di pianista. In questo periodo un’intensa attività musicale la porta ad esibirsi in numerosi concerti per pianoforte solo ed in concerti per pianoforte e orchestra.

Yuri Takenaka

Ha partecipato al corso “Progetto Opera Studio” presso il Teatro dell’Opera di Roma ed ha seguito i corsi di alto perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia in Roma. E’ risultata vincitrice di numerosi concorsi internazionali di canto lirico. Ha debuttato nel ruolo di Mimì presso il Teatro Nazionale di Roma interpretando poi, nel corso della carriera, i principali ruoli del repertorio operistico.

Molto intensa anche l’attività concertistica svolta sia in Italia, che in Giappone, Inghilterra e Spagna.

Presentazione Grillobook – incontro con il Messico

Racconti, immagini e cibo per un assaggio delle tante culture che compongono il Messico a BiblioMondo. Domenica 21 ottobre alle 18:00 il Centro il Mondo in una Stanza 2 ospita un incontro con Simona Fantauzzi e Alessandro Parente, due giovani della Marsica che hanno vissuto per un lungo periodo in Messico a contatto con molte comunità indigene. Una scelta di racconti e foto accumulati sono ora raccolti in un libro, El Grillobook, che sarà stampato con il contributo di quanti vorranno sostenere il progetto. Cliccare qui per raggiungere la pagina del crowdfunding e prenotare una copia.

Ci aiuterà ad approfondire i contenuti del progetto Andrea Buoninfante, scrittore e musicista.

Al termine invitiamo tutti gli amici a partecipare ad un momento conviviale prenotando la cena ispirata a sapori messicani (contributo € 10, bambini fino a 11 anni € 4).

L’incontro è un’anteprima del progetto OFFICINA DELLE ARTI, proposto dalla Coop Bubusettete e dalle Associazioni Stazione Musica e il Mondo in una Stanza, che prevede proposte di musica, teatro, libri, cinema e incontri ricreativi nel corso dell’anno.el grillobook

Continua a leggere

Ricordando Hiroshima

6 Agosto 1945

La nube un’ora dopo l’esplosione della bomba atomica su Hiroshima.

Sabato 5 agosto alle ore 18:00 al Centro il Mondo in una Stanza 2 BiblioMondo e FarePace_FY propongono un incontro con i giovani amici Simone Perozzi e Gabriella Sarandrea per ricordare il 6 agosto 1945 ad Hiroshima.

 

 


La riflessione prenderà spunto dalle riflessioni di Elias Canetti in Potere e sopravvivenza (Adelphi) sul Diario di Hiroshima del dott. Hachiya.

Il gigante egoista

Sabato 6 maggio rappresentazione del GIGANTE EGOISTA (Oscar Wilde) al Centro il Mondo in una Stanza 2

3 spettacoli adatti ad adulti e piccini alle ore 16:00, 17:00 e 18:00 – INGRESSO LIBERO

Un gigante vieta ai bambini di giocare nel giardino di sua proprietà, ma si accorge che senza di loro tutto gli appare triste e gli uccellini non volevano cantare e “la neve ricoprì l’erba con il suo grande manto bianco e il ghiaccio dipinse d’argento tutti gli alberl”. Permise di nuovo l’ingresso ai bambini, ma….


Continua a leggere

Convocazione Assemblea Ordinaria aprile 2017

È convocata l’assemblea ordinaria dell’Associazione di Promozione Sociale e Sportiva Dilettantistica il Mondo in una Stanza presso i locali del Centro ricreativo culturale il Mondo in una Stanza 2 (Carsoli, Via degli Alpini 145) per il giorno 30 aprile 2017 alle ore 8.00 in prima convocazione ed alle ore 18.00 in seconda convocazione Continua a leggere

Seminario Essere genitori, essere figli

Venerdì Positivi, terzo ciclo – Seminario del 24 febbraio 2017 ore 18:00

Essere genitori, essere figli: come gestire efficacemente i conflitti

La comunicazione efficace di questi tempi è sempre più importante dato che ha preso mille ed una forma e cerca di soddisfare innumerevoli bisogni. Comunicare è vita, e chi lo sa fare per bene avrà dalla sua la possibilità di vivere una vita piena di possibilità.

Thomas Gordon

Come possiamo imparare a comunicare in maniera efficace con i figli?? Come può un genitore farsi ascoltare dai suoi figli e risolvere in maniera costruttiva i conflitti relazionali che quotidianamente si presentano nella loro interazione? Questi e tanti altri quesiti invadono le menti dei genitori.

La scienza evidenzia che la condicio sine qua non per essere un comunicatore efficace è rappresentata dalla capacità di saper ascoltare.

Continua a leggere

Massaggio sonoro con le campane tibetane

Sperimentiamo le vibrazioni delle campane tibetane

Domenica 26 febbraio alle ore 10:45 al Centro il Mondo in una Stanza 2 incontro con Gianfranco Santini  che ci farà conoscere e provare le proprietà dei massaggi sonori effettuati con le campane tibetane.

Al termine potremo condividere un momento conviviale con un buffet vegetariano.

Contributo per l’incontro € 5,00. La prenotazione è gradita Continua a leggere

Le Memorie di un Luogo

Le Memorie di un Luogo e le Forme Psichiche
Potenziali Aggressioni Energetiche in un’Abitazione

Associazione il Mondo in una Stanza, biblioteca BiblioMondo

Domenica 12 febbraio 2017  ore 10:40 conferenza di Andrea Amato al Centro il Mondo in una Stanza 2
Al termine sarà offerto un buffet vegetariano.
Contributo € 10,00

Una congestione psichica ha una natura elettromagnetica.
La sua genesi può essere determinata da un evento emozionale traumatico intenso, da eventi violenti di minore portata ma reiterati nel tempo, da malattie importanti vissute male, da stati psicotici e depressivi, e dagli stessi normali e quotidiani scarichi emozionali notturni.
Il momento in cui è generata la congestione psichica, può essere memorizzato in un supporto di memoria, che una volta saturo sarà in grado di risuonare nello spazio circostante per un tempo indeterminato.
Potrà costituire un “rumore di fondo” interferente e condizionante. Potrà creare l’embrione del “ripetersi dell’evento”.

Continua a leggere

Cioccolato, tra film e churros


Venerdì 27 gennaio alle ore 17:30 appuntamento al Centro il Mondo in una Stanza 2 all’insegna del cioccolato:

Proiezione del film Come l’acqua per il cioccolato (1992) di Alfonso Arau.

Nel Messico all’epoca di Pancho Villa la storia drammatica, tra amore e cucina, di Tita, la più giovane tra le figlie della signora Elena. Per un’ingiusta usanza la ragazza non ha il diritto di sposarsi perché deve accudire la madre fino alla morte.

 


E poi degustazione di CHURROS con CIOCCOLATO. I churros sono dolci tipici spagnoli, diffusi anche in Sud America, specialmente in Argentina. Saranno accompagnati da una tazza di cioccolata calda.

Contributo di € 5,00

Venerdì Positivi – 5, la comunicazione assertiva

5° incontro del ciclo Venerdì Positivi

La qualità della nostra vità è in diretta proporzione alla qualità della nostra comunicazione.

Antony Robbins.

Una persona assertiva è in grado di esprimere le proprie opinioni, emozioni  e i propri punti di vista, facendo valere i propri diritti nel rispetto dei diritti altrui.
La parola “assertività” deriva dal latino ad serere, e significa «asserire» o anche affermare se stessi. Attualmente vi è un generale accordo sulla struttura multidimensionale dell’assertività. Dopo un’analisi della letteratura, Galeazzi (’94) indica le seguenti componenti:

vignetta-linus-assertivita

  1. l’assertività positiva, capacità di esprimere e ricevere approvazioni, stima e affetto;
  2. l’assertività negativa, capacità di esprimere disapprovazioni e critiche agli altri;
  3. difesa dei propri diritti, capacità di proteggere i diritti e rifiutare richieste che ledono la libertà personale;
  4. l’assertività di iniziativa, ossia l’abilità nel risolvere problemi e soddisfare personali bisogni, che consiste anche nel saper avanzare richieste, favori, ecc.;
  5. l’assertività sociale: quale capacità di interagire con le altre persone e di stabilire nuove relazioni, che si esprime nella padronanza relativa all’iniziare, continuare e concludere una conversazione nelle più diverse interazioni sociali, tanto con amici quanto con persone autorevoli o sconosciute;
  6. la direttività: che concerne l’attitudine ad assumersi responsabilità e l’abilità nell’influenzare e guidare gli altri nelle situazioni interpersonali problematiche.

Sanavio (1998) descrive l’assertività come la capacità di far valere i propri diritti rispettando quelli degli altri, attraverso una comunicazione chiara, diretta e al tempo stesso, coerente e completa sul piano verbale e non verbale.
La comunicazione assertiva costituisce un metodo di interazione che si attua attraverso un  comportamento partecipe attivo e non in contrapposizione con l’altro; un atteggiamento responsabile, caratterizzato da piena fiducia in sé e negli altri; un comportamento completo che manifesta pienamente il proprio sé, funzionale all’affermazione dei propri diritti senza negare i diritti e l’identità dell’altro; un atteggiamento che non giudica e avulso da critiche non costruttive verso l’altro ovvero senza pregiudizi; la capacità di comunicare i propri sentimenti in maniera chiara e diretta e onesta senza manifestare aggressività o essere minacciosi verso l’altro. La persona assertiva sa ASCOLTARE, FORMULARE E RICEVERE CRITICHE COSTRUTTIVE, SA DIRE DI NO, SA GESTIRE I CONFLITTI…. In sintesi una persona assertiva sa comunicare in maniera funzionale ai suoi bisogni e questo gli consente di incrementare il suo benessere psicofisico.

Venerdì 16 dicembre alle ore 18:00 al Centro il Mondo in una Stanza 2. L’incontro è condotto dalla dott.ssa Mariachiara Mazzei

Indietro